Appuntamenti

Webinar: Sorveglianza sanitaria di SARS-COV-2 e altri virus respiratori

Sorveglianza sanitaria di SARS-COV-2 e altri virus respiratori mediante campionamenti di “emissioni urbane” quali polveri sottili, acque reflue e rifiuti solidi: stato dell’arte e nuove prospettive

venerdì 28 gennaio 10.30-12.00

A partire dalla prima identificazione nella città cinese di Wuhan nel mese di Dicembre 2019 (CDC, 2020), la diffusione dell’infezione da grave sindrome respiratoria acuta dovuta al nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) si è estesa in maniera molto rapida in tutto il mondo fino ad essere dichiarata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’11 marzo del 2020, pandemia da Corona Virus Disease 2019 (COVID-19). La persistenza di tale contagio ha causato una situazione di emergenza anche di carattere sociale, economico e del sistema produttivo causate dalle misure restrittive imposte dai governi centrali al fine di limitare la diffusione del virus per tutelare la salute delle popolazioni. La prevenzione e la gestione di questo e di altri virus respiratori richiedono sistemi di sorveglianza efficienti ed efficaci in grado di consentire la rilevazione precoce della loro presenza in determinate aree e comunità. Sono già disponibili molti approcci per studiare le caratteristiche spazio-temporali delle malattie infettive, come la sorveglianza sanitaria, la sorveglianza su base clinica, i questionari o/i sondaggi, i dati sui ricoveri ospedalieri e le analisi di mortalità. Tuttavia, la maggior parte di questi approcci dipende fortemente dall'efficienza dei sistemi di raccolta dati nazionali e locali riferiti ad analisi su individui umani. Inoltre, non tengono pienamente conto dei casi asintomatici. Un approccio alternativo per piccole comunità, rapido ed economico senza la necessaria presenza fisica di personale medico specializzato potrebbe essere basato sulla rilevazione dell'RNA virale mediante RT-qPCR implementato su specifici campioni di “emissioni urbane” quali reflui civili, rifiuti urbani e polveri sottili atmosferiche. Nel presente seminario, un gruppo multidisciplinare presenterà le proprie esperienze sperimentali i cui risultati sono stati pubblicati nelle più importanti riviste internazionali del settore.

PROGRAMMA

Giuseppina La Rosa, Elisabetta Suffredini - Istituto Superiore di Sanità (ISS)
Sorveglianza del SARS-CoV-2 in reflui urbani in Italia: trend epidemici e identificazione delle varianti

Tatjana Baldovin, Irene Amoruso - Dipartimento Di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanita' Pubblica, Università di Padova Rappresentante ARPAV del progetto progetto SARI
Lo studio dei reflui civili per la sorveglianza sanitaria di SARS-CoV-2

Alberto Pivato - Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (DICEA), Università di Padova
Gianni Formenton - ARPAV
Valutazione della presenza di SARS-CoV-2 RNA nel particolato durante il picco di COVID-19 nel Veneto

Francesco Di Maria, Dipartimento di ingegneria, Università di Perugia
Tiziano Bonato - esperto chimico
Un approccio innovativo per la sorveglianza non invasiva delle comunità e la diagnosi precoce di SARS-CoV-2 tramite l'analisi dei rifiuti solidi

Tavola rotonda con gli esperti


INFORMAZIONI
L’evento sarà trasmesso tramite la piattaforma zoom. Le credenziali di accesso saranno trasmesse un paio di giorni prima dell’evento previa registrazione al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-sorveglianza-sanitaria-di-sars-cov...
Per informazioni:
Alberto Pivato alberto.pivato@unipd.it