Personale docente

Cristiano Guarneri

E-mail: cristiano.guarneri@unipd.it

Cristiano Guarneri (1979) è uno storico dell'architettura e della città. Attualmente è professore a contratto di Storia dell'architettura contemporanea presso l'Università degli studi di Padova e l'Università Ca' Foscari di Venezia. Dal 2005 è stato per più di dieci anni assistente alla didattica per il corso di Storia dell'architettura presso l'Università degli studi di Brescia.
Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca di eccellenza in Storia dell'architettura e della città, scienze delle arti, restauro presso la Scuola di Studi Avanzati in Venezia (2010), è stato assegnista di ricerca presso l'Università Iuav di Venezia e presso l'Università degli studi di Padova. Nel 2007 ha lavorato come ricercatore presso l'Archivio del Moderno dell'Accademia di Architettura di Mendrisio (Università della Svizzera Italiana), e nel 2008 è stato ricercatore in visita presso il Museo di Stato Ermitage di San Pietroburgo (Russia). Nello stesso periodo ha vinto una borsa per ricercatore esordiente (Bourse pour chercheur débutant) del Fondo Nazionale Svizzero.

Download Curriculum_Guarneri.pdf

C. GUARNERI, ‘“Peritissimo nella militare architettura”: Bartolomeo d’Alviano ingegnere militare’, in “Impaziente della quiete”. Bartolomeo d’Alviano, le fortune di un condottiero nell’Italia rinascimentale (1455-1515), a cura di E. Irace, Il Mulino, Bologna 2018, 155-178.
C. GUARNERI, ‘Da passeggio pubblico ad area edificabile: i Giardini di Castello nei progetti irrealizzati tra Otto e Novecento’, in Venezia di carta, a cura di A. Ferrighi, LetteraVentidue, Siracusa 2017, pp. 36-43.
C. GUARNERI, ‘L’architetto e il collezionista: Vincenzo Scamozzi e Giovanni Grimani nell’allestimento dello Statuario Pubblico della Libreria Marciana', in "Annali di architettura", 29, 2017, pp. 37-50.
C. GUARNERI, ‘Editoria e cultura militare a Brescia in epoca moderna: un primo censimento delle edizioni (1473-1797)’, in Libri, incisioni e immagini di architettura come fonti per il progetto in Italia (XV-XX secolo), Atti del convegno, a cura di I. Giustina, Caracol, Palermo 2015, pp. 21-44.
C. GUARNERI, ‘Trattati e trattatisti di architettura militare a Brescia nel Cinquecento’, in Ivi, pp. 45-54.
C. GUARNERI, ‘Architetture del sapere: per una storia dell’architettura museale nell’Europa moderna’, in "Engramma", 126, april 2015, pp. 8-36. Disponibile su www.engramma.it.
C. GUARNERI, ‘Architettura per una nuova identità: Pietro il Grande e la costruzione di San Pietroburgo’, in Architettura e identità locali, a cura di F.P. Di Teodoro, A. Beltramini, Olschki, Firenze 2013, pp. 423-441.
C. GUARNERI, ‘La Alhambra en Florencia: orientalismo por la diversión de la burghesía entre Ocho y Novecientos’, in Orientalismo: arte y arquitectura entre Granada y Venecia, a cura di J. Calatrava e Guido Zucconi, Conference proceedings, Abada editores, Madrid 2012, pp. 303-325.
C. GUARNERI, ‘Il Castello che non c’è: progetti per il Castello di Brescia nella prima epoca veneta’, in Il Castello di Brescia: il Falcone d’Italia, a cura di I. Giustina, Massetti Rodella Editore, Roccafranca 2012, pp. 45-64.
C. GUARNERI, ‘Joseph-Nicolas Delisle e la costruzione del primo osservatorio di San Pietroburgo’, in "Giornale di Astronomia", 2011, 1, pp. 40-51.

Gli interessi di ricerca di Cristiano Guarneri spaziano dalla storia dell'architettura e della città in epoca moderna e contemporanea in differenti contesti geografici italiani ed europei.
Le sue ricerche si focalizzano particolarmente attorno alle relazioni tra il progetto architettonico e le conoscenze scientifiche e umanistiche in alcuni specifici tipi di edifici. Questo tema lega gli studi sulle fortezze veneziane in Terraferma nei secoli XV e XVI, sulle biblioteche in epoca moderna, sugli osservatori astronomici europei tra i secoli XVII e XVIII e infine sui musei rinascimentali di arte, antichità e storia naturale. Tra questi ultimi, Guarneri ha dedicato studi specifici alla Kunstkamera di Pietro il Grande (San Pietroburgo, 1718-47), allo Statuario pubblico della Libreria Marciana di Venezia (1587-93), e allo studiolo di Petrarca nella Casa di Arquà (1369-70).
Nell'ambito della storia urbana, le ricerche di Guarneri si sono focalizzate sulla fondazione e pianificazione di Pietroburgo durante il regno dello zar Pietro il Grande (1703-25) e su Venezia in epoca moderna e contemporanea. In quest'ultimo contesto è membro del progetto di ricerca internazionale "Visualizing Venice" (Università di Padova, Università Iuav, Duke University), per il quale ha portato avanti la ricostruzione delle trasformazioni urbane intervenute sull'area dell'insula di San Isepo, oggi Giardini della Biennale.